Bambini! Avanti tutta!

Era il 2011 quando portai per la prima volta a Barcellona mia figlia.
Lei appena quattordicenne, io al mio quarto viaggio in questa meravigliosa città.

Una intera settimana senza alcun programma se non quello di sperimentare ciò che di divertente offriva Barcellona per soddisfare principalmente i gusti di una adolescente.
Come ho avuto modo di poter scrivere sul “diario di viaggio” fu…

Una vacanza unica e speciale!

Cosa attrae bambini e ragazzi? COLORI! TANTI COLORI!
E poi tutte le cose dolci, le forme strane, il mare, la musica, il cibo semplice.

Pensando a questi ingredienti sono riuscito a confezionare 7 giorni speciali che ancora conservo nel cuore con tanta nostalgia.
Arrivammo a Girona e già la scocciatura di farci un’ora e mezza di pullman era un fatto che mi sarei dovuto far perdonare quanto prima.
Ero ancora inesperto in fatto di logistica e mi affidai al miglior prezzo senza pensare alla comodità.
Capitammo in un Hostal in pieno Barrio Gotico: ecco dunque la mia prima raccomandazione/esperienza per una vacanza con bambini e ragazzi.

REGOLA # 1

Hotel ben serviti e comodi, lontano da eventuali “Rave Party”.
Barcellona pullula di strutture alberghiere e quando cliccherete sul link BOOKING.COM cercate sempre di mediare sul prezzo.
Come ho già indicato nella pagina Dove Dormire ci sono parametri che non possono essere tralasciati.

REGOLA # 2

Muoversi per Barcellona in Metro o Autobus è una vera comodità.
Per questo motivo nella pagina Come Muoversi vi suggerisco “senza se e senza ma” di prenotare la vostra
BARCELONA CARD con la quale accederete ai mezzi di trasporto gratuitamente per il periodo prescelto oltre ad avere una quantità agevolazioni (dalla totale gratuità a sconti) per i principali musei ed attrazioni che vi consiglierò di vivere con i vostri pargoli. [vedi .pdf degli sconti].

REGOLA # 3

Pianificate tutte le cose che vi interessano spalmandole in tutta la settimana e possibilmente per zona.
La mappa che vi verrà fornita con la vostra BARCELONA CARD vi aiuterà ad orientarvi meglio.
In ogni modo ricordatevi che se siete in periodo estivo il mare deve essere sempre un appuntamento quotidiano che loro vogliono vivere… ma anche per voi stessi.
Riposarsi in spiaggia (dipende sempre da quale sceglierete!) è un premio che meritate anche voi cari papà e mamme!

Non solo musei! Non solo Gaudí!

Di cose divertenti da vedere e da fare a Barcellona ce ne sono un trialiardo!
Molte guide che ho consultato in tutti questi anni si limitano ai monumenti tradizionali come Casa Batlló, La Pedrera, il Palau de la Musica Catalana e la Sagrada Familia.
È anche vero però che ho assistito più volte alle facce scocciate e annoiate dalle audioguide che nelle loro orecchie sembrano tutte uguali!
Oppure semplicemente non coinvolti nell’esperienza che vorreste vivere.

Siate voi la loro guida! Questo blog è strutturato per poter essere consultato anche sul momento, soprattutto tramite smartphone, potendo leggere le informazioni che bastano a loro ma soprattutto a voi dandovi le dritte per essere coinvolgenti e non noiosi.
Più di tutto non vi pentirete di aver pagato i biglietti d’ingresso!

Barcellona è ricca di parchi, di centri commerciali; ha uno dei parchi gioco più antico d’Europa, secondo solo al Prater di Vienna, ha un Museo delle Idee e delle Invenzioni ed il Cosmo Caixa Museum interamente dedicati alla loro sete di conoscenza.

In più vi suggerirò dove poter mangiare in allegria e senza spendere un patrimonio! oltre a darvi qualche suggerimento per concludere le serate.

Fatte le valigie?
Andiamo a scoprire insieme Barcellona.

 

 

 

 

 

 

 

About

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *