Casa Amatller, un inaspettato gotico

Entrare in Casa Amatller è una delle migliori occasioni per vivere appieno il modus vivendi della borghesia catalana dell’inizio ‘900.

L’intervento dell’architetto Josep Puig i Cadafalch ovviamente non si è fermato alla parte esteriore, immediatamente visibile ma pure al suo interno.
Gli spazi sono stati riorganizzati costruendo un maestoso ingresso dove ci danno il benvenuto i lampioni in stile sevillano con un doppio sistema di illuminazione: elettrico ed a gas.


I due imponenti pilastri su cui poggia la parete principale del cortile interno danno ampio spazio ad una scalinata tipicamente medievale, come i palazzi di calle Montcada, che conduce al piano nobile della residenza.
Sopra di noi una maestosa vetrata modernista regala luminosità per tutta la giornata ad un ambiente che diversamente sarebbe quanto mai gotico.

Sul lato che oggi ospita il Café-Shop, ancora con la sua vetrata originale, vi era il garage della Hispano-Suiza del Signor Amatller e la cucina di servizio.


Schizzo del modello Hispano-Suiza
penaltigolesgol.blogspot.it

 

Saliamo le scale di Casa Amatller

Seppur all’interno dell’edificio sia presente l’Istituto Amatller d’arte ispanica questo non impedisce la possibilità di visita del palazzo per mezzo di una visita guidata.
Percorso il lungo scalone ci troveremo dinanzi all’architrave della porta principale che ospita una scultura riproducente una coppia con abiti tradizionali catalani e ci conduce alla sala dove il visitatore incontra sul pavimento un messaggio di benvenuto eseguito con un elegante mosaico romano.

Deu vos do bon dia y bona hora

che letteralmente tradotto sarebbe “che Dio vi dia buon giorno e buon proseguimento…”

Come prima esperienza verrete ospitati in una sala proiezione per potervi illustrare con un breve video la storia di Antoni Amatller, della sua famiglia e l’idea di voler ristrutturare il palazzo.
Durante la visita vi verrà consegnato un Ipad con audioguida così da poter seguire anche una mappa visiva del palazzo. 

Alcuni muri portanti trasformati in arcate sono le tra le principali ed uniche modifiche della struttura interna con il solo intento spazi più ampi.

Le stanze sul lato di Passeig de Gràcia sono le camere da letto del Signor Amatller (separatosi dalla moglie nel 1877) e della figlia con maestose porte riproducenti allegorie scultoree e arredate con oggetti da collezione nella prima stanza mentre nella camera della figlia si interverrà con uno stile più consono alle virtù di una ragazza ovvero laboriosità, fedeltà e femminilità.

Nel soggiorno troviamo in bella mostra la collezione di vetri archeologici con vetrine progettate espressamente all’uso.
Dopo le camere da letto, andando all’interno dell’edificio, seguono gli spogliatoi, i bagni dove potremo ammirare nei vari corridori le preziose rifiniture marmoree oltre alla ricercata sequenza di archi ad ispirazione islamica valorizzando gli spazi forse un po’ angusti.

torna all’articolo precedente

 

Prenota il tuo ingresso a Casa Amatller

ORARIO e BIGLIETTO

Tramite il link qui sopra potete riservare il vostro biglietto SALTA LA CODA!
Cosa comprende la prenotazione?:

A seconda dell’alternativa prescelta:

  • Visita guidata di 60 minuti nella lingua prescelta.
    alle 11 (inglese), alle 12 (catalano) e alle 17 (spagnolo).
  • Visita video guidata di 40 minuti nella lingua prescelta.
     in spagnolo, catalano, inglese e francese: 10, 11.30, 12.30, 13, 13.30, 14, 14.30, 15, 15.30, 16 e 17.30.
  • Visita video guidata di 40 minuti + assaggio di cioccolata in tazza in spagnolo, catalano, inglese e francese: 10, 16.30 e 18.

Orario: da lunedì a domenica.
Chiuso: 25/12.

 

About

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.