FIESTA MAJOR DE GRACIA, verso il futuro

Se siete a Barcellona nella settimana che va dal 15 al 21 agosto avete la fortuna di poter vivere un’occasione unica assistendo ad una festa che trasforma il Barrio di Gràcia dove l’atmosfera rilassata e bohemien del quartiere viene completamente stravolto.
Se volete scoprire cosa succede da domani 15 agosto fino alla settimana prossima dovete immediatamente correre sulla pagina web de La Festa Major de Gràcia.
Ovviamente sono qui, puntuale più che mai per descrivervi questo evento.

Per arrivare nel cuore della festa potete utilizzare la Metro L3 verde, con fermata FONTANA, e che proprio nei giorni di venerdì 17 e sabato 18 agosto sarà sempre aperta.
Sarete catapultati in un vero tripudio di colori, allestimenti, danze, tavolate, concerti… un vero e proprio carnevale di mezzo agosto. 

 

Ricordando il 2017

L’anno scorso ricorreva il 200mo anniversario e seppur i tristi eventi dell’attentato hanno destabilizzato l’intera città, smorzando l’entusiasmo generale, Barcellona ha saputo rispondere con lo slogan NON HO PAURA.
E per la Festa de Gràcia numero 201 dobbiamo aspettarci molto, ma molto di più.
Perché è un evento che da due secoli viene onorato senza e senza ma
Perché la cultura catalana è intrisa di orgoglio, fatta di rinascite continue e di rivendicazioni storiche importanti.

Ed essere qui a Barcellona, durante questo emozionante evento, sarà un ricordo “inolvidable” che conserverete per sempre nella memoria.

 

Fiesta Major de Gràcia, imperdibile

Il cuore della festa sarà sicuramente venerdì, sabato e domenica.
Il comitato organizzatore orchestra tutti gli abitanti di questo quartiere alle pendici del Tibidabo dove le strade sono state allestite con striscioni colorati, figure giganti di cartapesta, tavolate e dove le piazzette saranno il punto per la messa in scena di palchi per ospitare orchestre e deejay.
Quindi non troverete solo musica tradizionale (che dopo un quarto d’ora, ok… ora basta!).

Musica elettronica, salsa, reggaeton.., pop, trash e rapper contro melodici.
Ci saranno gli immancabili gruppi con tamburi e nacchere e della Cobla (una musica tipica catalana), accompagnata da La Sardana, il ballo tradizionale che viene eseguito a ritmo di flabiol (un tipo di clarinetto), zampogna, tenora (un altro strumento a fiato più grande del clarinetto), trombette, corni e trombone…

Il tutto senza tregua, potendo mangiare e bere nei vari chioschi allestiti per il quartiere o magari partecipando alle mega tavolate che vengono improvvisate in alcune strade.
Ovviamente i locali presenti nel barrio si adopereranno per spillare la “cerveza” direttamente in strada.

La mia esperienza vi serva per evitare di perdere tempo in coda in attesa di potervi dissetare.
Anche se il regolamento comunale vieta di bere per strada, è usanza munirsi di una bottiglia (suggerisco di Coca-Cola, ndr) e prepararvi la vostra miscela alcolica a casa.
Ne giovano le tasche, un po’ meno il fegato!

 

Spettacolo, giochi e premiazioni

Ogni anno il programma del comitato viene arricchito da eventi singolari come il “Campionat de domino i cartes”, una tradizione che premia il percorso delle tradizionali tessere domino più spettacolare oppure per i bambini vengono allestiti i “Tallers infatinls de Trenes”, laboratori artistici.

Anche se l’annuncio ha avuto luogo ufficialmente lo scorso marzo, questa edizione si guadagna il Premi Nacional de Cultura alla Fondazione della Festa Major de Gràcia per mano del Ministero della Cultura della Generalitat della Catalunya che ha insignito la fondazione per l’arricchimento della cultura nazionale Catalana. 

Vi dicevo degli allestimenti e delle decorazioni per tutto il barrio?
Vivere nel centro storico di Gràcia permette di poter partecipare attivamente alla festa appunto decorando il proprio balcone, palazzo o attività commerciale: è il Concurs de balcons, portalades i comerços.
Il festival assume un carattere di partecipazione singolare e questa competizione, organizzata dalla Fondazione Fiesta de Gràcia da venti anni a questa parte, ha voluto recuperare quel carattere distintivo del diciannovesimo secolo.
Ovviamente c’è un regolamento da seguire. I cittadini di questo animato quartiere lo sanno bene!

 

Il manifesto della Fiesta Major de Gràcia

Ogni anno, da duecento (ed uno) anni, la festa assume valore artistico anche nel manifesto che la caratterizzerà per l’intera settimana.

Uno dei momenti più importanti che precedono la festa di questa comunità è proprio la scelta del manifesto.
Alla fine della passata edizione che celebrava il bicentenario, fu allestito un evento che mostrava l’intera collezione storica dei poster commemorativi, aprendo di fatto il progetto per l’attuale edizione.

Successivamente alla presentazione di oltre 150 opere, a fine maggio sono stati scelti i dieci finalisti e tra questi il primo premio, del valore di € 2.000 andato all’opera di Toledo Mónica Guzmán, con un disegno che riprende una sorta di “memorabilia” del festival.

Inoltre, è possibile acquistare i gadget che annualmente ripropongono il manifesto: tazze, grembiuli, shoppers, felpe… Un modo per conservare nel tempo questa festa, non solo nella memoria e negli scatti fotografici. 

 

La mia Fiesta

Seppur ho potuto vivere questa festa solo negli ultimi quattro anni i ricordi di ogni singolo evento sono pazzeschi.
Il primo anno credevo di andare ad una sagra di paese. 
Quante ne ho fatte? Tante… una più una meno (ecco, scordatevi di essere ad una sagra locale).
Il fiume di persone la prima volta mi sconvolse.
Strade affollatissime, musica assordante, tanta confusione. 
Certo! Non sapevo cosa fosse, mi aspettavo giostre, banchetti per mangiare e spettacoli musicali.
Invece la Fiesta Major de Gràcia è il quartiere che si unisce e festeggia insieme la cultura e le tradizioni.

Poi vabbè, ubriachi che manco si contano, gente chiassosa, ma che dico chiassosa… urlante!
Bambini che ballano, nonni che cantano.
Tutti in perfetta armonia, come se un direttore d’orchestra (folle) li stesse dirigendo.

Solo che gli orchestrali, in questo caso, fanno un po’ quello che gli pare!

 

Come arrivare

Metro L3 verde, con fermata FONTANA
(nelle giornate di venerdì 17 e sabato 18 agosto sarà sempre aperta)

Quando
da Mercoledì 15 a martedì 21 agosto

Programma
Per consultare il programma completo vi raccomando
il sito ufficiale festamajordegracia.cat/agenda
Pagina instagram.com/fmgracia/
Pagina facebook.com/FestaMajorGracia/

About

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.