La mia storia

La prima volta che conobbi di persona Barcellona fu nel 2005.

Ma fu Freddie Mercury, tanti anni prima, con la sua colonna sonora per le olimpiadi del 1992 a dare una spolverata a tutto quel vecchiume di storia studiata a scuola: alcuni passi della sua storia contemporanea, letture canoniche di Cervantez, per non parlare della superficiale conoscenza delle sue opere d’arte…

Così, dal nulla, due amici d’infanzia mi proposero di unirmi a loro per una vacanza: “ci spostiamo in auto, andiamo a Barcellona”. Nessun programma. Nessuna ambizione.

Avevo 32 anni suonati, avevo già girato buona parte d’Europa ma l’effetto che ebbe questa città in quei semplici 7 giorni fu sconvolgente.

Qui c’è tutto: mare, sole, arte, movida. La gente è splendida. La città è meravigliosa.

Ci voglio ritornare e l’anno dopo sono già li. Questa volta i giorni sono 15 in un appartamento che mi ricorda molto “l’appartamento spagnolo” un film che mi ha convinto ulteriormente a viaggiare con Destino BCN!

Quei quindici giorni divennero 30. La città mi aveva rapito.

Non esiste una top ten delle cose che amo di questa città e lo si può capire dall’ampio “catalogo” di informazioni che ho voluto testimoniare in questo mio blog, nei post giornalieri di Facebook e nella smisurata quantità di foto che amo pubblicare su Instagram.

Vi accompagno in questo interminabile viaggio per scoprire insieme la magia e l’incanto: e se avete anche una sola domanda o curiosità il mio cuore sarà felice di condividere con voi i vostri futuri giorni barcellonesi.

Perché Barcellona è sempre CASA!

 

About

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *