MERCATI

I mercati di Barcellona sono la vera anima della città dove poter vivere un ambiente vivo, allegro, pieno di profumi.

Poche città al mondo hanno una rete così ricca: 39 mercati alimentari e 4 di altri generi che nel loro insieme sono tra i patrimoni meglio protetti della città.

Il mercato più emblematico e riconosciuto è sicuramente La Boquería, nel cuore de La Rambla, dichiarato il miglior mercato nel 2006 dal Congresso Mondiale dei Mercati Pubblici, celebrato a Washington.

La cosa che mi piace suggerire è di considerarli come tappa intermedia durante i vostri spostamenti: mentre state raggiungendo la vostra meta un giretto di curiosità merita sempre. Qui vi elenco dei 43 mercati quelli che per struttura architettonica o fama meritano assolutamente di essere cercati e visitati.

FIRA DE BELLCAIRE, nei pressi della Torre di Agbar e del Museu del Disseny è il più importante mercato all’aperto di Barcellona.
Io preferisco chiamarlo con il suo nome originale Encants Vells (in Catalano) altro non è che un “mercato delle pulci” sormontato da una moderna struttura a specchi irrecolare che vi incanterà!
* Glòries Catalanes, 8 – dalle 9 alle 20

MERCAT DE GALVANY, in pieno barrio de Sant Gervasi-Galvani uno dei mercati più emblematici della città: la visita è d’obbligo qualunque sia la distanza in cui vi troviate.
* Carrer de Santaló, 65 – dalle 9.30 alle 20

MERCAT DE HOSTAFRANCS, uno dei più antichi mercati centenari di Barcellona.
Inaugurato nel 1888 per far fronte al rapido aumento della popolazione del barrio di Sants raccolse la quasi totalità dei venditori ambulanti della zona sotto la sua tradizionale struttura metallica a tre navate.
* Carrer de la Creu Coberta, 93, a due passi da Plaça d’Espanya ed il centro commerciale Arenas.

MERCADO DE LA ABACERIA CENTRAL, nel cuore dell’antica Gràcia, è un piacere anche per una semplice passeggiata.
Inaugurato nel 1892 con il nome di Santa Isabel, la sua struttura di ferro e mattone a vista, nella tradizionale planimetria a tre navate, raccolse gli agricoltori della zona.
L’atmosfera è tra le più popolari della città.
* Travessera de Gràcia, 186 dalle 7 alle 15 e dalle 17 alle 20.

MERCADO DE LA BOQUERÍA, famoso, pieno di incanto, di vita e di colori.
È situato in piena La Rambla ed ovviamente turisticamente il più affollato.
* La Rambla, 91 – Plaça de la Boqueria dalle 8 alle 20.

MERCADO DE LA CONCEPCIÓN è la “plaza” del barrio dell’Eixample!
Della (orrenda) struttura a volta industriale non è rimasto nulla a seguito di un incendio che ha portato alla ricostruzione nella tradizionale forma a tre navate moderniste.
* Carrer d’Aragó, 311 dalle 8 alle 20.

MERCADO DE LAS FLORES DE LA RAMBLA: è facile da trovare se passeggiate lungo La Rambla.
I colori ed i profumi dei fiori e delle piante esposte vi avvolgeranno con estrema naturalezza.

MERCADO DE SANTA CATERINA è l’ultimo mercato costruito a Barcellona completamente rinnovato nel 2005.
L’inconfondibile onda di ceramica multicolore del suo tetto si può scorgere da diversi punti della piazza, a pochi passi dalla Cattedrale.
* Carrer De Francesc Cambó, 16.

MERCADO DE SANTS si distingue con la sua architettura modernista che dal 1913, conosciuto come il Mercato del Nuovo Frutteto (de la Huerta Nueva).
Qui l’architetto Pere Falqués ha dato lustro alla sua arte donando alla struttura in ferro e pietra vista con una facciata decorata con ceramiche e pietra.
* Carrer de Sant Jordi, 16.

MERCADO DE SARRIÀ altro esempio di ampia struttura modernista dove i banchi di frutta, pesce e carni sono illuminate dalla vigorosa luce proveniente dalle vetrate di tutti e quattro i lati dell’edificio.
* Passeig de la Reina Elisenda de Montcada, 8 dalle 7.30 alle 15.

MERCADO DEL CLOT merita una breve visita se siete nei paraggi per l’atmosfera rilassata che già dalla sua piazza antistante si respira.
* Plaça del Mercat, 26

MERCADO DEL NINOT è l’esempio di come si possa modernizzare in modo coerente una struttura con oltre 150 anni… a due passi dalla Pedrera!
* Caller de Mallorca, 133 dalle 8 alle 21.30

MERCAT DE SANT ANTONI al centro tra Poble Sec e Raval, attualmente chiuso per ristrutturazione, è uno dei miei mercati preferiti.
E’ poliedrico in quanto se durante la settimana avremo a disposizione, oltre agli alimentari tradizionali, vestiti, scarpe, utensili di vario tipo, la domenica passeggeremo tra librai con edizioni di seconda mano e rigattieri, banchi preferiti dai collezionisti.
L’architettura di tutto lo stabile è un vero incanto e ci parla della sua vita e della sua storia in ogni angolo.
Edificato nel 1882 da Antoni Rovira i Trias all’ingresso ci da il benvenuto lo scudo di Barcellona: questo è il mercato preferito da tutti i barcellonesi e la sua speciale bellezza ed originalità è al momento sotto ristrutturazione per essere tramandata per altri tanti anni.
* Carrer del Comte d’Urgell, 1

Ed il primo fine settimana di ogni mese PALO ALTO MARKET! il festival itinerante che si divide tra Valencia, Madrid e Barcellona, dove poter incontrare design, gourmet, street market, musica dal vivo, workshop (soprattutto per bambini) con oltri 200 espositori da tutto il mondo.
* Carrer dels Pellaires, 30 a due passi dalla spiaggia di Mar Bella, dalle 11 alle 21.

About

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *