Pasqua a Barcellona 2018: tutte le info utili per i turisti

Essere a Pasqua a Barcellona vuol dire vivere questa meravigliosa città in uno dei suoi momenti più belli.
Per vivere la vostra vacanza nel modo migliore eccomi puntuale più che mai per darvi le informazioni più utili.

La Settimana Santa è molto sentita anche qui in Spagna. Le tradizioni catalane sono numerose e sarà un piacere potersi alternare tra musei, monumenti e particolari eventi religiosi.

 

Temperature a Barcellona, Pasqua 2018

Le giornate festive da calendario sono venerdì 30 marzo (venerdì Santo)domenica 1 e lunedì 2 aprile, rispettivamente il giorno di Pasqua pasquetta.

Il clima di Barcellona è assolutamente delizioso: le medie girano intorno ai 16-18° con minime mattutine e serali tra gli 8 e 10. Veramente una bella pacchia! 
Le precipitazioni sono rare e le giornate di bel tempo saranno un’ottima occasione per girare in assoluta tranquillità visitando le sue bellezze architettoniche.

 

Tradizioni catalane, anche a tavola!

Se in Italia siamo abituati a grigliate e tavolate fuori città i catalani non sono da meno: solo che in città tutto questo viene meno.
La tradizione catalana durante la Settimana Santa vorrebbe la carne bandita dalle tavole, pienamente sostituita dal pesce come il baccalà che impera praticamente dappertutto.
Le più comuni e famose varianti sono con i ceci o con le patate.

Durante il periodo delle festività pasquali se sarete in compagnia di catalani non sarà difficile sentire la parola “calçotada”.
I calçots sono una varietà di cipolle alla griglia che si mangiano insieme alla salsa romesco, una salsa tipica, ed a vari tipi di carne alla griglia.

La primavera è l’inizio dei calçots e spesso le scampagnate fuori porta per i catalani significa ritrovarsi con amici approfittando di questo menu.
Se sarete in un ristorante catalano d.o.c. vi dovrebbero essere serviti su di una tegola.

Per i dolci pasquali, ovviamente uova di cioccolato a parte, in Catalunya c’è La Mona di Pascua.
Tradizionalmente regalato dai padrini o madrine ai propri figliocci, questo dolce è un torta tradizionale decorata con uova di cioccolato (una per ogni anno del bambino), piume e una o più figure di cioccolato che rappresentano un personaggio legato al mondo fanciullesco che sia di una fiaba o di un cartone animato.

In origine era una torta a forma di ciambella con uova sode, dolce molto comune nel centro Italia: infatti fu la colonizzazione romana a portare fin qui questa usanza che oggigiorno si è trasformata sempre più in una opera d’arte.

I miei amici della Pasticceria Escribá sono dei veri maestri: le loro decorazioni con personaggi di ogni genere, dai calciatori ai cartoni animati, sono uniche e buonissime!
Se volete dare un’occhiata alle opere del maestro cioccolatiere di Barcellona questi sono i suoi shop:
– La Rambla, 83 (lo storico negozio)
– Gran Via de les Cortes Catalanes, 546
– Centro Commerciale L’Illa Diagonal 

In tutte le pasticcerie troverete anche i Pestiños, bocconcini di pasta di zucchero e i Buñuelos de cuaresma, molto simili alle nostre castagnole (o favette, strufoli) di Carnevale, palline di pasta fritta con sopra zucchero (oggi giorno servite anche con crema o cioccolata).

Pasqua a Barcellona, la cioccolata!

La centenaria tradizione della cioccolata a Barcellona a Pasqua è l’occasione migliore per conoscere ed apprezzare una delle attività produttive e commerciali più famose in Europa.
Tutte le pasticcerie mostrano in vetrina sculture di cioccolata fantasiose a partire dalla già menzionata La Mona di Pascua.
Ma una delle più succulente esperienze che potrete vivere in tema dolciario è proprio al Museu de la Xocolata, il Museo del cioccolato!
Il biglietto in pieno stile Willy Wonka è una tavoletta di cioccolata alcune volte ricoperto da un incarto dorato. 
L’esposizione aperta tutto l’anno in questo periodo ha però alcune esposizioni speciali che non mi perderei per nulla al mondo.
Di vetrina in vetrina ammirerete vere sculture di cioccolato: dalla Sagrada Familia ai personaggi dei cartoni come Asterix, Spongebob, ma pure i monumenti come il Colosseo, la Tour Eiffel, la Statua della Libertà…

I bambini saranno sbalorditi ad ogni passo ed i grandi scopriranno la vera storia della cioccolata che da Barcellona ha invaso tutto il mediterraneo.
Il museo della cioccolata di Barcellona è aperto tutti i giorni dell’anno dal lunedì al sabato dalle 10.00 alle 19.00 e la domenica dalle 10.00 alle 15.00.
clicca qui per il tuo ingresso
(per i minori di 7 anni, ingresso gratuito)

La visita si concluderà nello shop-café dove potrete acquistare i regali di cioccolato tra i più originali.
Per raggiungere il Museu de la Xocolata, in Carrer Comerc 36,  vi verrà comoda la Metro L1  (rossa) con fermata ARC DE TRIOMF.

 

Monumenti e attrazioni a Barcellona

La Settimana Santa è considerata alta stagione e la quantità di turisti che invade la città rispetto al mese in corso è sproporzionata!
Durante questo periodo di feste gli orari delle principali attrazioni e monumenti non cambia e per evitare di fare lunghe file alle biglietterie conviene programmare quali monumenti ed attrazioni vogliamo vedere.

Casa Batlló, Sagrada Familia, Park Güell, La Pedrera, ed i numerosissimi musei non effettueranno interruzioni (ad esclusione del Museo Picasso chiuso il lunedì) quindi programmatevi e godetevi questa meravigliosa città.
clicca qui per info MONUMENTI

 

Domeniche a gratis, quali musei e monumenti?

Se volete sfruttare la giornata di domenica per visitare gratuitamente alcuni monumenti o musei eccovi l’elenco pronto all’uso:
CASTELLO DI MONTJÜIC, dalle 15.00 alle 20.00
– il JARDIN BOTANIC, situato sulla collina del Montjüic, gratis la prima domenica del mese e le altre domeniche dalle ore 15.00
MUSEO PICASSO, la prima domenica di ogni mese dalle 9.00 alle 19.00 prenotando la visita sul sito ufficiale a partire da 4 gg prima della data; oppure il giovedì dalle 18.00 alle 21.00
MNAC, Museo Nazionale d’Arte della Catalunya, la prima domenica di ogni mese ed il sabato a partire dalle ore 15.00
MUHBA, Museo della Storia di Barcellona, in pieno Barrio Gotico, dalle ore 15.00 presso la sede di Plaça del Rei
CCCB, Centro Culturale Contemporaneo di Barcellona, dalle 15.00 alle 20.00
– il RECINTE MODERNISTE, la prima domenica di ogni mese dalle 10.00 alle 14.30
– il Museo delle Scienze Naturali di Barcellona – EL MUSEU BLAU, la prima domenica del mese tutto il giorno e le altre domeniche dalle 15.00 alle 20.00
– il MUSEO MARITIM DE BARCELONA, la prima domenica del mese gratis tutto il giorno e le altre domeniche dalle 15.00 alle 19.30

Nei tre giorni festivi di venerdì di Pasqua, domenica e lunedì il mercato de La Boqueria sarà chiuso! Peccato non poter vivere i profumi e la vitalità del mercato più antico di Spagna.
Se siete dalle parti di Plaça d’Espanya la Fontana Magica sarà attiva con i suoi splendidi spettacoli di acqua, luci e musica per un’ora a partire dalle 20.00.

 

Shopping compulsivo? Barcellona vi aspetta!

Siccome venerdì 30 marzo, domenica 1 e lunedì 2 aprile è festivo i negozi li troverete chiusi!
Brutte notizie quindi per chi vuole approfittare del week-end pasquale per riempire l’armadio delle ultime novità primaverili.
Sabato dovrete darvi da fare! Senza tregua!!!
Pure i centri commerciali come Corte Inglés e tanti altri saranno chiusi.

 

Mezzi di trasporto a Barcellona durante la Pasqua

Anche per gli abbonamenti ai trasporti, ovviamente in base ai vostri propositi, vi suggerisco di dare una occhiata e di acquistarli per tempo.
clicca qui per prenotare la card

La Metro durante questo fine settimana segue gli orari canonici ovvero:

– venerdì 30 marzo (venerdì santo) chiude alle 2.00
– sabato 31 marzo rimane aperta tutta la notte
– domenica 1 aprile (Pasqua) chiude alle 2.00
– lunedì 2 aprile (pasquetta) regolarmente fino a mezzanotte.

Non cambiano gli orari di servizio degli uffici di Barcelona Turisme dei Terminal in aeroporto o nella centrale Plaça Catalunya.

E pure l’Aerobús funzionerà secondo gli orari annuali.

 

Semana Santa, gli eventi di Pasqua

Assistere alla messa internazionale nella Sagrada Familia è qualcosa di unico al mondo!
L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili e non c’è bisogno di invito. Per cui se Domenica 25 marzo (delle Palme) e domenica 1 aprile (Pasqua) volete assistere alla messa delle ore 9.00 organizzatevi bene!
Ci sono anche due messe durante la Domenica delle Palme alle ore 12.00 e ore 13.00 ma per parteciparvi dovrete attendere le indicazioni sul sito ufficiale [+ info].

La Messa internazionale presso la basilica di Santa Maria del Mar si svolge alle ore 12.00 solo il giorno di Pasqua.

Differentemente da altre città in territorio spagnolo, a Barcellona non si svolgono processioni maestose come nel sud della Spagna e proprio come siamo abituati nel nostro sud Italia.

Il momento più significativo ed emozionante sicuramente lo potrete vivere intorno alle ore 20.00 in Plaça de la Catedral quando si incontreranno le due processioni che provengono dalla parrocchia di Sant Agustín (Plaça Sant Agustí, 2) e dalla parrocchia di Sant Jaime (carrer Ferran, 28).

Se siete qui la Domenica delle Palme nel centro storico si svolge la processione conosciuta come “La Burreta” la quale rievoca l’entrata di Gesù a Gerusalemme.
Tutti quanti con i ramoscelli d’ulivo ed i bambini con i “palmos”, ovvero rami interi, verso la Cattedrale per ricevere la benedizione.
Inoltre non sarà difficile incontrare davanti alle porte ed alle finestre le foglie di palma… perché da tradizione proteggono la casa da streghe e spiriti malvagi. Quando si dice il sacro ed il profano!

Avete dunque deciso di passare le vostre vacanze di Pasqua a Barcellona?
È ora di prenotare volo ed hotel!
clicca qui per prenotare il volo
clicca qui per prenotare l’hotel

Ah! Dimenticavo!
Feliz Pascua 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

About

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.