Solo Park Güell?

Oltre al suo ricco patrimonio architettonico Barcellona può offrire diversivi culturali inaspettati. I parchi! per esempio… In città avrete un ampio numero di parchi e giardini disseminati nei vari quartieri regalandoci diversivi sempre e comunque interessanti. È sicuramente un argomento che potrebbe interessare maggiormente alle famiglie, che con i bambini al seguito, cercano alternative ai “noiosi” musei… Eh sì, bambini! Oggi sono dalla vostra parte!!! Il più conosciuto parco della città è ovviamente il Park Güell. Però l’esperienza mi insegna che lasciare liberi i “mostriciattoli” in questa area monumentale potrebbe divenire problematica. Il Parc de la Ciutadella, ricco di storia … Continua a leggere Solo Park Güell?

La città del 21° secolo

Poter viaggiare a Barcellona in modo tematico permette di vivere al 100% un’esperienza interamente dedicata a determinati periodi storici. Barcellona è una città creativa, moderna, innovatrice e fedele a tutto questo continua in una evoluzione urbanistica che sta riempendo le pagine di riviste dedicate all’architettura contemporanea con edifici assolutamente interessanti e curiosi sempre legati ad un uso sociale e culturale. La leggenda narra che Barcellona sia nata grazie a Ercole alla ricerca del vello d’Oro per il Mediterraneo. Durante una tempesta una delle nove navi della sua flotta si perse e fu ritrovata alla deriva sotto la collina di Montjüic. I … Continua a leggere La città del 21° secolo

Una mattinata Modernista

Partiamo da Plaça Catalunya ed imbocchiamo Rambla de Catalunya. Attraversata la Gran Via passeggiamo per un solo isolato e giriamo a sinistra su Carrer de la Disputació: al civico 250 saremo davanti alla nostra prima tappa Casa Garriga Nogués, anno 1902 per opera dell’architetto Enric Sagnier, oggi sede della Fondazione Mapfre ed ai piani superiori convertito in hotel. È un edificio classico: nella parte bassa locali commerciali ed al piano nobile la residenza della famiglia proprietaria. La facciata è una mescola di elementi classici e rococò, come tetto, ringhiera o le quattro grandi mensole che reggono il balcone: sono le quattro età della vita. Proseguiamo lungo questa … Continua a leggere Una mattinata Modernista

Modernista por la tarde!

Con i miei consigli nel post UN PRANZO MODERNISTA! dovreste aver saziato la vostra fame! Mi aspetto i vostri commenti sulle mie recensioni… Ora rimettiamoci in marcia! Faccio una piccola deviazione sul tema portandovi in un posto molto emozionante ma soprattutto inaspettato. Dovete intercettare un taxi ed una volta saliti dire all’autista Bunkers del Carmel! La sorpresa, prima di riprendere la Ruta Modernista sarà una delle più viste panoramiche sulla città. Siamo nella parte superiore della montagna Turò de la Rovira che venne trasformata durante la Guerra Civile con la costruzione di alcuni bunkers antiaereo. Indossate le cuffie o gli auricolari, azionate la … Continua a leggere Modernista por la tarde!

MODERNISMO come alternativa!

Il mio personale itinerario modernista alternativo prevede di “mettere da parte” i famosi edifici che già tutti noi conosciamo e che fanno parte dell’iconografia barcellonese da sempre: Sagrada, Park Güell, Recinte Moderniste, Casa Battló e Pedrera. È arrivato il momento di iniziare a conoscere Barcellona in modo meno turistico e con un pizzico di divertimento e spensieratezza in più. Questa mia alternativa è più introspettiva e storicamente più vicino alla vita che si svolgeva nella Ciutat Vella. È il modernismo applicato alla città, nei lampioni, nelle farmacie, nei mezzi di locomozione, nelle pasticcerie o nei bar… È un tour sicuramente … Continua a leggere MODERNISMO come alternativa!

La rinascita culturale

Uno dei tour più impegnativi da redigere e, ovviamente, da seguire, è sicuramente quello della Ruta Gotica. Il Barrio Gotico è il nucleo più antico della città che con la demolizione delle mura medievali ha potuto trasformare le piazze pubbliche portando alla costruzione di chiese e palazzi ed alla progressiva scomparsa dei resti romanici. Queste strade sono la vera anima della città catalana che tanto emoziona. Passo dopo passo, come per la Ruta Medievale, scoprirete quanta storia si cela in questo quartiere: il mio consiglio è di godersi la passeggiata con molta tranquillità. Inizia la storia, arrivano le leggende Seppur … Continua a leggere La rinascita culturale

Viaggio nel tempo…

La città di Barcellona ha una storia che risale a migliaia di anni fa. Passeggiare tra i misteri, le storie e le leggende di una così antica città ci permette di capire e conoscere meglio come si è evoluta e come si è caratterizzata. Il Barrio Gotico, il cuore medievale della città, è un labirinto fatto di cinta murarie, stradine e vicoli che ci farà tornare indietro nel tempo e passo dopo passo scoprire quanta storia si cela negli edifici di questa zona. Il suo carattere moderno, all’avanguardia e cosmopolita nasconde in questi angoli una storia interessante e misteriosa. Siamo … Continua a leggere Viaggio nel tempo…

Gaudí, l’architetto di Dio

Il 12 giugno 1926 sembrava che tutta Barcellona portasse il lutto: un corteo funebre lungo un chilometro aveva preso il via dall’ospedale di Santa Cruz nella città vecchia e si avviava lentamente verso la chiesa della Sagrada Familia. Così di conclude la vita del massimo esponente del modernismo catalano che ha anticipato espressionismo e altre avanguardie artistiche tra le quali il surrealismo. Gaudí era già considerato da moltissimo tempo un eroe popolare, tanto che  il governo aveva ordinato, con l’approvazione del Papa, la sua tumulazione nella cripta della chiesa ancora incompiuta (e non ancora consacrata!). Doveva trovare la pace eterna … Continua a leggere Gaudí, l’architetto di Dio

Puig, il cattedratico!

Josep Puig i Cadafalch nasce a Matarò, a nord di Barcellona nel 1867, una cittadina industriale “qualunque”. Trasferitosi a Barcellona per studiare architettura il suo ritorno nel pueblo da l’avvio alla sua carriera con incarico pubblico divenendo a soli 24 anni architetto municipale lavorandovi per i successivi 5 anni. Con la nomina di professore all’Escuela de Arquitectura di Barcelona, per l’insegnamento di Idraulica e Resistenze dei materiali, il suo trasferimento nella capitale catalana divenne fondamentale per il futuro professionale ed artistico. L’incarico come Presidente della Mancomunitat de Catalunya, l’associazione delle province, lo portò ad elaborare un ambizioso piano d’insegnamento e cultura. Fu … Continua a leggere Puig, il cattedratico!

Lluís, il modernista!

Lluís Domènec i Montaner, classe 1850. Precoce nel manifestare il suo interesse per l’architettura, completati gli studi universitari ricoprì da subito la cattedra nel Colegi de Arquitectura de Barcelona esercitando una grande influenza sul movimento che lo annovera fra i più grandi esponenti: il Modernismo catalano. Nei suoi progetti è riuscito ad armonizzare razionalità strutturale ed elementi decorativi straordinari. L’influenza della corrente architettonica detta “mudéjar”, che condensa lo stile spagnolo con quello arabo, e delle “curve” del modernismo sono una sua costante caratteristica. Se siete nei pressi del Parc de la Ciutadella potrete ammirare il Castell dels Tres Dragons, costruito originariamente come … Continua a leggere Lluís, il modernista!

Joan Miró, surreale da non perdere!

Pittore, scultore e ceramista barcellonese è riconoscibile a prima vista! Joan Miró, nato nel 1893: la sua presenza nella mia TOP 5 degli artisti è motivata dal fatto che rispecchia appieno la stravaganza di questa città. Cominciò a disegnare dall’età di 8 anni ma consiglio del padre intraprese gli studi commerciali. Se l’architettura in quel periodo storico era un’arte ben vista e comunque con alte aspettative remunerative, il disegno di certo era un’arte molto aleatoria. Fortunatamente la lungimiranza della famiglia, non volendo tarpare l’estro del giovane Joan, consentì di fargli frequentare privatamente un corso di disegno. All’età di 17 anni … Continua a leggere Joan Miró, surreale da non perdere!

Pablo Picasso, genio al cubo!

Pablo Ruiz y Picasso, semplicemente noto come Pablo Picasso, nasce a Malaga nel 1881. Siamo nel sud dell’Andalusia in casa di un pittore di discreto livello, insegnante di disegno alla Scuola delle Belle Arti della città, con madre di origine genovese. Il suo evidente talento artistico si rivelò precocemente. La madre asserisce che le sue prime parole furono “piz, piz”, abbreviazione di lápiz, che in spagnolo significa matita!   La sua formazione ovviamente avvenne sotto l’egida del padre Don José introducendolo alla pittura ed allo studio dei grandi maestri. Il suo primo dipinto, El picador, e certamente anche i successivi, erano caratterizzati da … Continua a leggere Pablo Picasso, genio al cubo!

Quanti giorni?

A seconda del numero di giorni che trascorrerete a Barcellona si ha la possibilità di scoprire la città in modi totalmente differenti. Un singolo giorno sicuramente risulta impegnativo anche per una guida dovendo scegliere quale percorso offrirvi. Non è poi così complicato girare per Barcellona perché, sebbene non abbia le dimensioni delle altre grandi città europee, i luoghi d’interesse, che sono innumerevoli, sono più o meno collegabili tra loro. Questo blog ha delle info cosiddette “fisse” che varranno sempre mentre con cadenza periodica invece verranno descritte esperienze da vivere con un po’ più di impegno. Ciascun programma è abbastanza riassuntivo … Continua a leggere Quanti giorni?

1 solo giorno! PROGRAMMA

26Proporre un itinerario di un solo giorno non è semplice. I luoghi di interesse da vedere anche solo esternamente sono innumerevoli. Questo è il programma di ciò che potrete fare con un giro di 10, 12 ore… in linea di massima. Ovviamente se entrerete dentro ad alcuni dei monumenti indicati c’è caso che altri li riuscirete a vedere solo esternamente: ma questo fa parte della “punizione” per non riuscire a dedicare più di una semplice giornata a questa meravigliosa città. Nell’articolo 1 solo giorno? invece vi ho minuziosamente descritto tutto il percorso… con qualche mia foto e naturalmente tutti i … Continua a leggere 1 solo giorno! PROGRAMMA

2 dias! PROGRAMMA

Due è meglio di uno! Ma due giorni rimangono sempre pochi per poter vivere appieno Barcellona. In ogni modo siete in buone mani e quello che vi ho preparato è un programma super collaudato. Leggendolo vi sembrerà lungo ma vi assicuro che lo vivrete con una naturalezza inaspettata. Vi aiuterò con qualche mappa e con le mie personali foto! oltre ai link per eventualmente prenotare le visite ai monumenti che più vi interessano in questa “due giorni” di vera passione!!! PRIMO GIORNO Barceloneta Mirador de Colom Palau Güell Plaça Reial Gran Teatre de Liceu Mercat de la Boqueria Pasticceria Escribà Palau … Continua a leggere 2 dias! PROGRAMMA

3 dias! PROGRAMMA

La fortuna di aver a disposizione tre intere giornate a Barcellona ci consente di poter sviluppare un piano più approfondito e volendo più disteso. Per i primi due giorni restano validi i programmi 1 solo giorno? e 2 dias (weekend di passione!): infatti se nel primo giorno vi ho fatto ammirare molte cose, anche se solo esternamente, e nel secondo giorno ci siamo dedicati interamente a quel genio di Gaudí, oggi avremo modo di poter scegliere se approfondire alcune cose che non abbiamo visitato internamente oppure virare verso altre esperienze. Non riesco a consigliarvi se farvi lasciare questa città senza … Continua a leggere 3 dias! PROGRAMMA

4 dias! PROGRAMMA

La scelta di passare 4 giorni a Barcellona merita un applauso! Sono veramente felice che possiate concedervi più tempo in questa città perché di cose da fare e da vedere ce ne sono tante. Generalmente 4 giorni di vacanza vengono sviluppati in un “long-weekend” da giovedì sera a lunedì… la maggioranza dei viaggiatori che mi hanno chiesto info in merito hanno scelto questa opzione. C’è da dire che viaggiare a Barcellona durante la settimana non cambia molto a meno che non vogliate godervi la particolarità del “finde” (fine settimana) ricco di fiestas potendo vivere la famosa movida barcellonese. Considerando super … Continua a leggere 4 dias! PROGRAMMA

1 solo giorno?

Proporre un itinerario di un solo giorno non è semplice. I luoghi di interesse da vedere qui a Barcellona, anche solo esternamente, sono innumerevoli. Questa proposta è un breve suggerimento di ciò che potrete fare con un giro di 10, 12 ore… dipende da voi se dedicare più o meno tempo per un monumento o l’altro. In ogni modo cliccando sui link in rosso troverete maggiori informazioni in merito a ciò che vi sto programmando: qui avete una carrellata di Barcelona Turisme per prenotare per tempo i biglietti d’ingresso qualora vogliate visitarli. Partiamo? Il punto d’inizio della vostra (frenetica) giornata … Continua a leggere 1 solo giorno?

2 dias (un weekend di grandi passioni) – PRIMO GIORNO

Due giorni sono sempre pochi per visitare tranquillamente Barcellona ma con il giusto percorso le prossime 48 ore saranno un tesoro indimenticabile. Questo è uno dei piani più sperimentati e graditi che vi permetterà di vedere e visitare i luoghi più famosi ed importanti con  qualche preziosa “uscita di strada” dai tour tradizionali e turistici… scoprendo particolarità nascoste. Ovviamente la vostra voglia di camminare deve essere ben predisposta: in caso contrario potrete “accorciare” il tour quando preferite virando su differenti consigli. È un po’ lunghetto e l’ho diviso in due articoli: questo è il PRIMO GIORNO. Anche se vi state … Continua a leggere 2 dias (un weekend di grandi passioni) – PRIMO GIORNO

2 dias (un weekend di grandi passioni) – SECONDO GIORNO

Ieri vi ho fatto camminare veramente tanto… ma soprattutto vi ho portato anche davanti a installazioni, opere e monumenti meno famosi che, a mio avviso, hanno la capacità di trasferire la vera anima di Barcellona. Oggi è il SECONDO GIORNO: tranquilli, gireremo di meno e vi porterò davanti ai simboli di questa meravigliosa città. Se volete programmare da casa anche gli acquisti tramite le biglietterie elettroniche che puntualmente vi suggerisco abbiate l’accortezza di adeguare gli orari al tour. Nel caso di oggi potrete seguire in modo cronologico i miei suggerimenti oppure svilupparli anche al contrario… Come prima meta “signore e … Continua a leggere 2 dias (un weekend di grandi passioni) – SECONDO GIORNO

3 dias! PERCHÈ NO?

Se questo è il vostro terzo giorno a Barcellona e se avete seguito i miei precedenti programmi come 2 dias! PRIMO GIORNO e SECONDO GIORNO, oggi avete davanti a voi una domanda amletica molto importante: visitare internamente alcune delle proposte che avete solamente visto di facciata oppure arricchire la vostra prima volta barcellonese con un terzo giorno totalmente differente? Più tempo al modernismo! Dunque la risposta a questo bivio è: andiamo verso la Rambla per visitare gli interni del Gran Teatre de Liceu, del Palau della Musica Catalana, magari passando da Passeig de Gràcia per scoprire la geniale follia di … Continua a leggere 3 dias! PERCHÈ NO?

Vamos de Compra! Los Centros Comerciales

A mio parere è un’alternativa di shopping meno emozionante del passeggiare come vi ho descritto in GIROVAGANDO. Però è anche un modo più veloce per raggruppare le esigenze di chi vuole girovagare per vetrine (se non fosse che poi sono sempre gli stessi negozi in tutto il pianeta!!!). C’è un però. Qui i centri commerciali sono arte nell’arte. Prendiamo per esempio il MAREMAGNUM, nel centro del Port Vell. Qui se volete potete anche trovare dei ristoranti niente male per pranzare fronte mare. Ma questa è un’abitudine che a Barcellona incontrerete spesso. Come per esempio nel centro ARENAS, proprio di fronte … Continua a leggere Vamos de Compra! Los Centros Comerciales

Consigli per gli Acquisti!

Chi non ricorda questo “slogan” dell’amato Maurizio Costanzo??? Ebbene a Barcellona in ogni angolo o strada avrete modo di dare libero sfogo a quella passione così tanto italiana. Non è un segreto: è un vizio che in qualunque città del mondo dovessimo trovarci non riusciremo a fermalo. È una parola magica per alcuni, è gioia e soddisfazione, è compiacimento: è lo SHOPPING! Vi racconterò anche dei miei negozi preferiti oltre a indirizzarvi verso le aree giuste della città: moda, artigianato, libri, souvenir… di tutto e di più in una città che è anche capitale della moda LOW COST. A Barcellona … Continua a leggere Consigli per gli Acquisti!

INFO TURISTICHE

Gli uffici Turisme de Barcelona sono anche un ottimo punto di partenza dove acquistare le migliori pubblicazioni oltre a poter ricevere i fogli informativi per iniziare a destreggiarvi per le strade. E per i più tecnologici Barcellona è una città smart! Vi elenco i servizi e le app per IPhone o Android con le quali potrete divertirvi nella gestione della vostra vacanza. Questa è la mia classifica in ordine di importanza d’utilizzo. Con il servizio de IPAD TOUR scoprirete quanto sia fenomenale muoversi in città! Innanzitutto non dovrete portarvi il vostro, nel caso ne possedeste uno. In secondo luogo dentro … Continua a leggere INFO TURISTICHE

La sua Storia

Barcino. Così era conosciuta la colonia romana fondata alla fine del primo secolo a.C. che con il suo milione di abitanti protetti da possenti mura divenne nei secoli successivi il più importante centro economico e politico del Mediterraneo occidentale. Dopo 200 anni di dominio musulmano e la riconquista cristiana la città divenne contea dell’Impero Carolingio e residenza abituale della Corona d’Aragona. Il quartiere gotico della città è la preziosa testimonianza che ci è giunta mostrandoci lo splendore che Barcellona ha vissuto dal 13mo al 15mo secolo. L’indipendenza economica e politica più volte riconquistata ed allo stesso tempo perduta culmina nel … Continua a leggere La sua Storia

La sua Lingua

La Catalunya ha una propria lingua: il catalano. La maggioranza delle persone che vivono a Barcellona lo parlano insieme al castigliano, più comunemente conosciuto come “spagnolo” e lo incontrerete con molta facilità anche nelle indicazioni stradali e nelle affissioni pubblicitarie. Il sito internet de l’ayuntamento di Barcellona (il Comune) ha come impostazione base di lingua il catalano e così tantissime altre istituzioni ed aziende nonché quelli delle principali attrazioni turistiche. Ovviamente la seconda lingua è lo spagnolo ed a seguire troverete l’inglese ed il francese e sempre più anche l’italiano: dal sito Barcelona Turisme vi ho “rubato” una tabella con la … Continua a leggere La sua Lingua

La sua Cultura

A Barcellona e in tutta la Catalunya vivono in simbiosi due lingue ufficiali: il catalano ed il castigliano, lingua ufficiale di tutta la Spagna. Le ultime vicende d’indipendenza hanno portato alla superficie anche il dubbio sulla permanenza della Catalunya nella zona euro in caso di separazione dalla nazione. Vedremo in futuro (che pare molto prossimo!). Ma saranno le “abitudini” spagnole in fatto di orario a crearvi un certo “jet-leg. Qui si pranza verso le 14 e non si cena prima delle 21,30 – 22: io la ritengo una grande fortuna così si ha più tempo per visitare le mille-e-una bellezze … Continua a leggere La sua Cultura