CAMP NOU, IL TEMPIO PAGANO

Il tempio pagano dello sport: Camp Nou.
Dal Catalano “Campo Nuovo”, conosciuto anche come Nou Camp, è lo stadio di Barcellona. Inaugurato nel settembre del 1957, dopo tre anni intensi di lavori e circa 1.700.000 euro delle vecchie Pesetas, sostiuì in tutto e per tutto il vecchio impianto Les Corts. Diciamo che buona parte del progetto ebbe come volano il voler “rispondere” a Madrid con il suo magnifico Estadio Santiago Bernabéu. Nacque così uno stadio più capiente: con la cessione dell’atleta Suarez la società nel 1961 riuscì a completare lo stadio.
Qui vennero giocate 8 partite su 52 dei “famosi” mondiali del 1982,.. si sì… proprio quelli che con questa telecronaca ci hanno fatto esultare… “Palla al centro per Muller, ferma Scirea, Bergomi, Gentile, è finita! Campioni del mondo, Campioni del mondo, Campioni del mondo!”. La voce è quella di Nando Martellini ed esce dallo stadio Santiago Bernabeu di Madrid ed entra in milioni di case azzurre. È l’11 luglio del 1982, trenta cinque anni fa. L’Italia vince il Mundial e comincia una notte che non sembra finire mai: è una delle notti più belle del nostro calcio.

Il nostro Presidente Sandro Pertini, esulta, in barba al fairplay ed all’etichetta – davanti alla Re di Spagna, l’ennesimo gol dell’Italia durante la finale dei Mondiali 1982
Torniamo a noi! Metro L5, fermate Collblanc o Badal, qualche minuto di passeggiata ed eccoci davanti a questo “monumento” cittadino che vedrà presto un rinnovamento architettonico importante che per mano dell’architetto inglese Norman Foster porterà oltre ad aumentare la capienza a 106.000 spettatori anche ad un importante restiling: copertura integrale di tutti i settori permettendo la protezione dagli eventi atmosferici, nuovi parcheggi sotterranei, una tribuna autorità “spettacolare”… La novità più interessante però riguarda la facciata esterna che sarà completamente ricoperta da pannelli che di notte saranno illuminati con incredibili giochi di luce… se siete tifosi ed avete girato un po’ di stadi vi verrà in mente l’Allianz Arena di Monaco di Baviera!
L’intera facciata dello stadio sarà un mosaico (neanche a dirlo!) che riprenderà i colori della squadra (blu e granata) e della bandiera catalana (giallo e rosso): luci, mosaico, pannelli colorati e giochi di led… e come ha confessato l’architetto Foster “una chiara dichiarazione di ispirazione a Gaudì, utilizzando la tecnica del Trencadis con la tecnologia moderna”.

All’interno dello stadio troviamo anche un museo (posto in corrispondenza della tribuna principale) dedicato alla storia del Futbol Club Barcelona, il Barça. Se vi dico che nel 2011 ha avuto un picco di visitatori pari a 1.600.000 ingressi? Che ne dite? Forse forse un motivo di visita dovremmo trovarlo, se non altro per scoprire la storia di questo Club con foto e videodocumentari esclusivi! Ovviamente avrete modo di sentire anche l’inno: una delle sue caratteristiche è il suo continuo riferimento all’indole aperta e socievole del club, che non fa differenze di provenienza geografica tra i suoi membri. Come dice una strofa, tant se val d’on venim, si del sud o del nord, una bandera ens agermana (“non importa da dove veniamo, se dal sud o dal nord, ci affratella una bandiera”).

Ovviamente lo stadio è stato utilizzato per eventi quali grandi eventi e concerti: basti ricordare nel novembre 1982, alla presenza di 120.000 fedeli, la concessione di cittadinanza onoraria di Barcellona a Papa Giovanni II, il concerto di Julio Iglesias (anche qui 120.000 spettatori), Bruce Springsteen per ben tre volte, al concerto di beneficenza per Amnesty Internacional del 1988, ai Tre Tenori (Carreras, Domingo e Pavarotti) nel 1997, gli U2 per cinque date tra il 2005 e 2009, Michael Jackson con il suo fantastico Bad World Tour del 1998.
Volete tornare a casa senza un degno ricordo di questo “tempio”? Non sia mai. Dunque dedicate la parte finale della visita al Camp Nou al mega store del Barça!
Che siate tifosi o meno, VIVA EL BARÇA, VIVA BARCELONA!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...