Pedala che ti piace!

La città spagnola più amata dagli italiani? Barcellona!
E la città con la pista ciclabile più lunga d’Europa? Barcellona!

Con oltre 200 km di piste ciclabili, e con la previsione di aumento di circa del 50% nei prossimi 3 anni, è sicuramente la città più sensibile alla mobilità sostenibile.
Il piano di ampliamento prevede ovviamente l’aumento dei parcheggi con anche alcuni progetti sotterranei ed il raddoppiamento delle bike-sharing.
Sono investimenti importanti (parliamo di circa 32 milioni di euro) che posizioneranno senza ombra di dubbio la città ai primi posti della classifica europea già ben nota per la sua efficientissima rete di servizi pubblici: Metro e bus oltre ad una economica maxi flotta di taxi!

 

Non per tutti!

Il servizio conosciuto con il nome di Bicing, nato nel 2007 consta di circa 400 punti di approvvigionamento composto da oltre 6.000 biciclette, dislocate vicino alle uscite della Metro o alle fermate degli autobus confermando l’intento del servizio di integrazione ai vari mezzi pubblici.

Bicing è un servizio pubblico riservato ai residenti, quindi non accessibile ai turisti.
Se vivrete qui anche solo per un periodo limitato, con domicilio a Barcellona e il NIE (Numero de Identificación de Extranjero), e pagando una quota annuale (anno 2018, 47,16 € / 14 € in più per le bici elettriche) potrete accedere ad un servizio a dir poco eccezionale.
L’importante avere più di 16 anni!

 

Come funziona

Si prende la bici da una postazione e se l’utilizzo è inferiore a 30 minuti non si paga nulla.
Differentemente si pagherà 0,74 € ogni frazione di 30 minuti fino ad un massimo di 2 ore.
Superato questo tempo si paga una penalizzazione di 4,49 € ogni ora mentre per il mancato ritorno della bici entro le 24 ore si verrà penalizzati dell’importo di 150 € ed a titolo cautelativo la tessera potrà essere sospesa fino a 6 mesi, in ultimo alla totale sospensione dopo tre avvisi.

Questo dimostra la serietà del servizio che potrà essere avviato solo tramite addebito diretto in carta di credito tramite accordo con il sistema bancario spagnolo.

 

App Bicing!

L’evoluzione della tecnologia ha permesso tramite l’App Bicing di poter sapere in tempo reale la disponibilità delle biciclette ancorate alle stazioni di partenza selezionate, verificare le stazioni disponibili per il rilascio dopo l’uso indicando una zona di arrivo, oltre ad suggerirci il percorso più breve per arrivarci.

Inoltre è anche una “raccolta punti” che permetterà di accedere a premi e sconti particolari in premio alla fedeltà al servizio di bike-sharing.
Zaini e bike-casco, biglietti per lo Zoo di Barcellona, al parco giochi Tibidabo, estensioni di abbonamento fino a 1 anno…

Se dunque avete amici residenti in città inutile suggerirvi di chiedergli la tessera e ovviamente seguire le regole!

 

Bici in regola?

L’utente al momento di ritirare la sua bike dalla postazione DEVE! controllare lo stato tecnico: stabilità, freni, pressione delle ruote… qualora dovesse esserci qualcosa di irregolare basta riporre la bici nello stallo e segnalarlo alla colonnina.

Le oltre 100 persone addette al servizio di manutenzione è attivissimo in tutta la città e con i loro furgoni super attrezzati raggiungeranno la postazione segnalata per ripararla, mentre voi avrete ritirato un’altra bici e sarete già probabilmente a destinazione.

Qualora siete arrivati alla postazione e la troviate priva di bike potrete segnalarne la mancanza (tramite app o colonnina): anche in questo caso il servizio di assistenza provvederà a rifornire la stazione indicata delle necessarie due ruote!
Sulla colonnina vi verrà suggerita la stazione più vicina rifornita!

A conti fatti essere residenti a Barcellona, nonostante la sua estensione metropolitana, non obbliga assolutamente al possesso di un’automobile: sia per il numero limitato dei parcheggi in strada, che per i garage che non sono a buon prezzo.
Ma più di tutto perché i mezzi pubblici, Metro ed autobus, sono tra i migliori d’Europa che abbinati ad un servizio del genere vi farà muovere con assoluta libertà…

 

Turista? Pedala qui!

Se siete comunque curiosi nel voler visitare Barcellona sulle due ruote siete nel blog perfetto!
In questa sezione vi suggerirò alcuni dei più bei percorsi che renderanno ancor più affascinante la scoperta dei numerosi monumenti barcelonesi.

Provate a misurarvi con le pendenze della collina di Montjüic pedalando avvolti dal quartiere olimpico costruito nel 1992.
Oppure lungo i lungo viale di Passeig de Gràcia: ma mi raccomando! Non fatevi distrarre da Casa Batlló, da La Pedrera e dalle lussuose vetrine! C’è il codice della strada da rispettare!!!

E poi Pedralbes, o fino al Tibidabo! Dipende da quanta energia avete in corpo.
Volendo rimanere in centro le zone più belle che preferisco sono ovviamente il Barri Gòtic, il Raval, la Barceloneta e la sua lunga passeggiata fino al Peix d’Or!

 

Bici + Bus?

Combinare i due mezzi di trasporto che adoro più di tutto è molto semplice.
Per salire sui mezzi pubblici le condizioni sono due:

  • avere una bicicletta pieghevole e in questo caso verrà considerata come bagaglio a mano, senza limitazione.
  • mentre le bici normali possono accedervi fuori dagli orari di punta ossia con divieto il mattino 7.00-9.30 e la sera 17.00-20.30.
    Sabato e domenica e nei mesi di luglio ed agosto non ci sono divieti.

Se invece viaggiate in treno o tram le bici potranno essere portate senza limite d’orario con la sola accortezza di essere riposte negli appositi spazi qualora segnalati sulle porte esterne, altrimenti è vietato introdurle.

 

Attenti ai lupi!

Barcellona è piena di rastrelliere per parcheggiare la vostra bici in sicurezza (che sia personale o a noleggio).
Ma di notte scordatevi di affidarvi al semplice catenaccio.
Per questo motivo non vi sarà difficile scorgere biciclette all’interno dei palazzi, con o senza cortili, o parcheggiate nei balconi!
Scordatevi inoltre di legarle ai lampioni o ai cartelli stradali: la polizia urbana potrebbero farle rimuovere.

Fatevi dare dal noleggiatore (pure se è un servizio offerto dal vostro hotel) due catenacci e non lesinate qualora vi offrano un’assicurazione opzionale per il furto: con non più di 5 euro al giorno potreste coperto il costo almeno del 50% della bicicletta.

 

Dove noleggiare?

I costi di affitto della vostra bike potrebbe essere ad ore o a giornata (mediamente 10 €).
Vi potrà essere richiesto di rilasciare una caparra o il numero di carta di credito a garanzia.

Ecco i miei suggerimenti dove rivolgervi:

  • AJO BIKE
    In pieno Raval a 5 minuti dal mercato de la Boqueria.
    Il costo a giornata è di 10€, casco e catene di sicurezza inclusi.
    Carrer d’En Roig, 5
  • RIDE OR DIE
    Con i suoi due punti vendita, offre anche un servizio di TOUR veramente divertenti e coinvolgenti.
    Anche in questo caso casco e catene di sicurezza sono inclusi.
    Calle Pescateria, 2 (Born)
    Calle Arc de Santa Eulalia, 1 (Gotic)
  • GREEN BIKES
    Due negozi anche per questa giovane azienda in pieno Barrio Gotico.
    Casco e catena di sicurezza sempre inclusi nel prezzo.
    Carrer dels Escudellers, 48 (vicino a Plaça Reial)
    Carrer Ample, 53 

Se invece volete optare per la comoda e meno faticosa bici elettrica vi segnalo:

  • E-BIKE RENT BARCELONA
    In pieno Barrio Gotico, a partire da 30 €  per 24 ore per potersi godere in tutta comodità la città più bella ed emozionante di sempre!
    Anche con loro potrete valutare un tour guidato su due ruote.
    Carrer de Cervantes, 5

Avete voluto la bicicletta!
ED ORA PEDALATE!

 

 

 

 

 

 

 

 

About

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.