Shopping

Consigli per gli acquisti! Chi non ricorda questo “slogan” dell’amato Maurizio Costanzo???

Ebbene a Barcellona in ogni angolo o strada avrete modo di dare libero sfogo a quella passione così tanto italiana.
Non è un segreto: è un vizio che in qualunque città del mondo dovessimo trovarci non riusciremo a fermalo.
È una parola magica per alcuni, è gioia e soddisfazione, è compiacimento: è lo SHOPPING!Vi racconterò anche dei miei negozi preferiti oltre a indirizzarvi verso le aree giuste della città: moda, artigianato, libri, souvenir… di tutto e di più in una città che è anche capitale della moda LOW COST.
A Barcellona sarete soddisfatti ed avrete i piedi doloranti per quanta strada avrete percorso, a volte molta di più dei turisti in cerca di uno scorcio panoramico o di monumenti indimenticabili.

 

Moda, ovunque!

A Barcellona saremo a casa di Desigual e di Custo oltre ad essere nella patria della catena Inditex, avrete modo di incontrare più e più volte marchi come ZaraStradivaryPull&Bear, e come in tutte le città globalizzate avremo ampia scelta anche tra BershkaMangoOyshoMassimo DuttiH&M… esattamente come nella vostra città.
Solo che ci sembreranno più grandi e più belli.

A dire il vero, tanto per fare un esempio, se entrate da H&M in Passeig de Gràcia vi sembrerà di mettere piede in un hotel di lusso a 5 stelle…

Tutto è diversamente speciale! Niente roba ammucchiata e abbandonata sui ripiani, nessun camerino maleodorante, ma pure anche collezioni che in Italia non sono presenti se non in rari casi nelle grandi città come Milano o Roma.

La zona più bella a mio parere è Port d’Angel, proprio attaccata a Plaça Catalunya, un lungo viale pedonale a tratti alberato che vi farà venire il torcicollo: a destra ed a sinistra insegne luminose, vetrine scintillanti.
La Metro più comoda è la L1 o L3 con fermata proprio a Plaça Catalunya.

A seguire troverete Carrer de la Portaferrissa, in pieno Barrio Gotico: anche qui le catene internazionali la faranno da padrona.
Qui nella Ciutat Vella, il nucleo più antico della città, vivrete uno shopping pieno di continui contrasti.
Le catene più globalizzate si abbandonano a spazi più ridotti e spesso anche ad una selezione differente di linee, ed al loro fianco troveremo negozi centenari: ateliers artigianali di abbigliamento intervallati da gallerie d’arte, souvenir di ogni fattura, pasticcerie e forni tra i più caratteristici e tanti, tanti bar.


Per i più spendaccioni esiste una vera Via Montenapoleone barcellonese: è Passeig de Gràcia, il cuore dell’Eixample.
Se avete già letto altri articoli soprattutto inerenti ai monumenti della città vi sarà molto familiare.
È il largo viale dove incontrerete Casa BatllóCasa AmatllerCasa MoreraLa Pedrera e tanti palazzi modernisti ed in alcuni sono ospitati i più importanti nomi della moda: LoeweD&GJimmy ChooGucciBurberryArmaniDiorLouis Vuitton e tanto alto.


Un particolare dell’interno dello show-room di Massimo Dutti

La bellissima terrazza dello show-room di Massimo Dutti

Se poi ci muoviamo all’interno del quartiere scopriremo le molte diversità che convivono con lo sfrenato lusso: botteghe storiche e catene riconoscibilissime coesistono senza alcun problema come per esempio nella sua parallela Rambla de Catalunya dove vi consiglio di non mancare ad entrare nel glorioso COLMADO QUILEZ una delle più antiche botteghe di vino e liquori.

Nell’articolo qui a alto ve ne parlo con maggiore dettaglio.

In uno spazio totalmente riformato nel 2015 la famiglia Lafuente, sul punto di chiudere baracca e burattini, ha puntato sulla professionalizzazione dei propri dipendenti.
È un negozio gourmet pioneristico che è stato in grado di specializzarsi nella qualità su oltre 8.500 referenze di prodotto.
E poi è stupendo vedere i dipendenti in camicia e cravatta sotto al tradizionale grembiule. Fateci un salto!

Altro luogo emblematico per uno shopping alimentare unico è all’angolo tra Calle Llúria e Valencia con il nome di Colmado Múrria.

Una struttura modernista datata 1898 nata proprio come tostatura di caffé e spezie con il nome di Puríssima convertito dai nuovi proprietari nel 1943 nel nome che attualmente incontriamo nel pieno del suo splendore.

Anche qui prodotti gourmet ed alta gastronomia!

Poi c’è la lunga via commerciale, a mio avviso d’Europa, la Diagonal.
È la strada che attraversa la città tagliandola proprio in “diagonale” offrendoci centri commerciali eretti all’interno di palazzi neoclassici, gotici o modernisti, intervallati da negozi familiari e da ristoranti e bar per ogni gusto, insieme alle migliori marche di abbigliamento, complemento ma anche arredamento, accessori, mobili di design e prodotti esclusivi.
Se cercate qualcosa di particolare la Diagonal può offrirvela.

Per gli sportivi FC Barcelona Shop è un obbligo morale!
Accessori ed abbigliamento sportivo, palloni, accappatoi, sciarpe, scarpe… pensate ad una cosa e la troverete con il marchio ufficiale.


Ma non solo: gadget… gadget a non finire!
Proprio in Plaça Catalunya ce n’è uno.
Ma pure nella La Rambla, nei centri commerciali di Corte Inglés e se andrete a visitare lo stadio Camp Nou qui troverete una bengodi di negozio (oltre ad essere particolarmente bello!).
Quindi: mariti allo stadio e mogli in Passeig de Gràcia?

Per i souvenir ovviamente incontrerete ogni due metri un negozio stracolmo di ogni ricordo, oltre agli shop all’interno di ogni museo o monumento che andrete a visitare.

Ma se volete qualcosa di veramente unico e particolare un salto nel POBLE ESPANYOL ed incontrerete le vere botteghe artigiane: qui andate da VIDRIO SANJUAN, una piccola fabbrica-laboratorio.


Il vetro viene lavorato proprio davanti ai vostri occhi, sarà colorato con le polveri e verrà modellato lì all’istante. Una esperienza nell’esperienza.
Ma più di tutto quel souvenir lo avrete solo voi (o chi lo riceverà per vostre mani!).

Le botteghe artigiane che incontrerete in questo splendido borgo vi conquisteranno senza dubbio.
Ricamatrici, decoratori, pittori e fabbri…

 

Per chi ama il vintage e sente nelle orecchie ancora le note dei Beatles il Raval sicuramente fa al caso suo.
In tantissime guide viene segnalata una sua strada piccola piccola molto breve ma così fitta di botteghe deliziose da farci dimenticare il quartiere!

Siamo in Carrer de la Reira Baixa a due passi dalla Rambla del Raval (e del gattone di Botero!).
Non dimentichiamoci che in questo quartiere vi sono i due centri espositivi più interessanti della città: il MACBA ed il CCCB.
In quest’ultimo, a mio avviso, troverete all’interno una delle librerie più interessanti sulla storia, la cultura e il modernariato barcellonese.

 

 

Gli orari

Generalmente le attività commerciali iniziano intorno alle 9.30 – 10.00 e le aperture fino alle 21 (chi più chi meno) ma scordatevi di voler fare acquisti la domenica: qui anche le catene più importanti sono chiuse!
Durante il periodo natalizio questo “riposo settimanale” verrà sospeso e pure per le festività come l’8 o il 24 di dicembre!